Tiziano Ferro, il racconto del dramma che l’ha travolto | Non solo successo.. è stato tutto molto difficile

Si è sempre battuto per i diritti delle minoranze. Un impegno civile importante quanto quello artistico. Per evitare tante sofferenze

Ha da poco compiuto 42 anni. Ed è, ormai da tempo, uno dei cantautori più apprezzati della scena nazionale. Tiziano Ferro è quindi un patrimonio della musica italiana. Ma in passato ha sofferto molto. Da quegli abissi è riuscito a risalire. E adesso si impegna anche socialmente, per evitare che altri passino le sue sofferenze.

Tiziano Ferro (web-source)
Tiziano Ferro (web-source)

Nel corso della sua carriera ha venduto oltre 20 milioni di copie nel mondo, prevalentemente in Europa e in America Latina. Tiziano Ferro diventa famoso nel 2002 con il singolo d’esordio “Xdono”.

Il suo album di debutto “Rosso relativo”, con oltre due milioni e mezzo di copie vendute nel mondo, è uno dei dischi italiani più venduti della storia. Tra i suoi più grandi successi non possiamo non menzionare inoltre il singolo “Sere nere”.

Oltre che in lingua italiana, Ferro ha cantato anche in inglese, spagnolo, portoghese e francese e ha collaborato con importanti artisti della scena musicale italiana e mondiale tra cui Laura Pausini, Franco Battiato, Mina, Fiorella Mannoia, Biagio Antonacci, Carmen Consoli, Ed Sheeran, Kelly Rowland, John Legend, gli OneRepublic, Pepe Aguilar e Dean Martin.

Eh già, Tiziano Ferro è poliglotta, parlando perfettamente sia l’inglese che lo spagnolo.

Il passato difficile di Tiziano Ferro

Una carriera sensazionale in cui ha ottenuto numerosi premi, candidature e riconoscimenti tra i più importanti a livello nazionale e internazionale. Dal 5 luglio 2021, è membro votante della giuria dei Grammy Award. Un grande riconoscimento per un artista anche molto impegnato socialmente.

Dichiaratamente omosessuale, il 13 luglio 2019, a Sabaudia, si unisce civilmente al compagno Victor Allen, che aveva precedentemente sposato a Los Angeles il 25 giugno. E si è sempre battuto per i diritti delle minoranze e ha anche sensibilizzato una maggiore attenzione su malattie come la bulimia, di cui ha sofferto.

Sì perché nella sua vita, Tiziano Ferro ne ha passate tante. Da piccolo, infatti, era bulimico, timido e introverso. Una facile preda per i bulli. E’ arrivato a pesare ben 111 chili. E a quel numero, che l’ha segnato profondamente, ha dedicato anche il titolo di uno dei suoi album di maggiore successo: “111”, appunto.

Tiziano Ferro (web source) 8.4.2022 direttanews.it
Tiziano Ferro (web source)

Personalità complessa, affascinante, ma anche fragile, quella di Tiziano Ferro. Che negli anni ha avuto anche un difficile percorso di alcolismo.

Dal quale è riuscito a uscire: “Perché essere fragili e vulnerabili non è cosa da curare. Non ho bisogno di alcol e droga per anestetizzare paure e dolori. A chi sente di aver bisogno di una mano: la soluzione esiste e vi giuro che andrà meglio, si può essere liberi e felici” dice ora.

E il suo impegno civile è fondamentale, affinché altri riescano a risparmiarsi tanta sofferenza.