Bonus fiscale, sono molti gli italiani che ne potrebbero beneficiare.. ma in pochi lo sanno

Non solo vengono limitate le categorie di beneficiari, ma si rivede anche tutto il criterio di detrazioni e agevolazioni

L’Ufficio Studi della Cgia di Mestre ha stimato che sono una quarantina in Italia i “bonus” ancora vigenti, che in questo ultimo triennio costeranno allo Stato 112,7 miliardi di euro. Ma c’è un bonus in particolare su cui desideriamo concentrarci oggi. Perché potrebbero essere molti gli italiani a beneficiarne. Ma in pochi lo sanno.

Bonus Irpef (web source) 21.5.2022 direttanews 2
Bonus Irpef (web source)

Quelli conteggiati dalla Cgia di Mestre sono bonus introdotti in buona parte dagli ultimi due esecutivi per fronteggiare gli effetti economici negativi provocati dalla pandemia e dalla guerra in Ucraina ad alcuni comparti produttivi. Necessari, ma che hanno aumentato in misura significativa il debito pubblico che, rispetto all’avvento del Covid, è salito di oltre 21 punti percentuali di Pil.

Ce ne sono di tutti i tipi. I bonus bonus edilizi, per esempio, secondo l’Agenzia delle Entrate, tra inizio 2020 e fine 2021 sono costati poco meno di 25 miliardi. Ammonta invece a 22 miliardi il costo del bonus sociale introdotto nella seconda metà del 2021 e prorogato/rafforzato più volte, utilizzato per calmierare gli aumenti delle bollette di luce e gas. Molto oneroso anche il super ecobonus 110%, costato, secondo l’Enea, 21,1 miliardi.

Il più costoso per le casse pubbliche è l’ex “bonus Renzi” che nel triennio 2020-2022 costerà 28,3 miliardi. Introdotto nel 2014, dal 2020 il Governo Conte II ha innalzato la misura a 100 euro. Da marzo l’entita’ della misura versata ai lavoratori dipendenti scende drasticamente, anche se viene compensata dai meccanismi di revisione introdotti con la riforma dell’Irpef. E’ proprio su questo che ci concentreremo oggi.

Il bonus Irpef

Purtroppo, però, non arrivano buone notizie per gli italiani. Perché dallo scorso 1 gennaio sono diminuite drasticamente le categorie che potranno ricevere il bonus Irpef di 100. Non solo vengono limitate le categorie di beneficiari, ma si rivede anche tutto il criterio di detrazioni e agevolazioni. Purtuttavia, c’è ancora qualcuno che può riceverlo, ma spesso non lo sa.

Bonus Irpef (web source) 21.5.2022 direttanews
Bonus Irpef (web source)

Si sono salvati dalla mannaia del Governo i lavoratori dipendenti con reddito fino a 15.000 euro che continueranno a percepire un bonus stipendio di 100 euro. In alcuni casi specifici, anche le persone con un reddito fino a 28.000 euro non perderanno il diritto. Ciò avverrà quando alcune trattenute sono superiori al totale dell’imposta dovuta, l’importo pagato non supera i 1.200 euro.

Fondamentale, comunque, individuare e calcolare le detrazioni Irpef e il loro importo per l’anno fiscale 2022: tra le detrazioni consentite i redditi da lavoro dipendente e assimilati, i familiari a carico, le spese mediche sostenute al 31 Dicembre 2021 per importi superiori a 15.493,71 euro, i prestiti immobiliari per la prima casa e i contratti agricoli stipulati al 31 Dicembre 2021.

In generale (per dare una traccia orientativa) possiamo dirvi che per beneficiare del bonus Irpef il reddito complessivo non può superare i 28.000 euro e l’importo deve essere calcolato tenendo conto dei giorni lavorativi dell’anno.