Smartphone, i motivi per cui non dovresti mai portarlo in bagno con te | Parlano gli esperti

Il vizio di portare lo smartphone con sé in bagno è da evitare per diversi motivi. L’allarme degli esperti che non ti aspettavi.

Ormai siamo abituati ad avere con noi la tecnologia in ogni dove, ma questa può creare dei danni alla salute e altre problematiche. Eppure, senza ascoltare chi ci mette in allarme in merito, si continua ad avere con indifferenza e a portarsela con sé anche in ogni angolo della casa. I risvolti di tale situazione sono ancora molto sconosciuti, ma quello che si sa è bene tenerlo da conto e comprendere al meglio gli studi che sono stati fatti in merito.

Al bagno con il cellulare (foto web)
Al bagno con il cellulare (foto web)

Il termine smartphone è apparso nel 1997, quando la Ericsson denominò il Gs88 ‘Penelope’ proprio con questo appellativo. Ma fu la Ibm a creare un tipo di telefono adatto ad ogni istante della vita quotidiana, sin dal 1992. In effetti, quest’ultimo permetteva agli utenti di poter contare anche sul calendario, sui fax e la posta elettronica, cosa che i telefoni cellulari passati non permettevano. Infatti, tali oggetti erano utili per chiamate e sms.

Oggi, chiunque ha un modello che permette di andare su internet e sui social network. Ogni giorno, le visualizzazioni delle pagine aumentano in maniera smisurata, sintomo di quanto vengano utilizzati quotidianamente. Anche se, poi, molti ricercatori hanno sempre ammesso che un uso spropositato di questi dispositivi crea delle problematiche psico-fisiche.

Gli effetti negativi dell’uso dello smartphone in bagno

In passato, si era soliti utilizzare i servizi igienici, seduti sulla tazza, con un giornale, una rivista o un libro tra le mani. Questa tradizione è venuta meno da quando sono stati messi in commercio gli smartphone, dato che gran parte delle notizie, ora, passano da lì.

Ragazza tiene lo smartphone in bagno
Ragazza con smartphone in bagno (WebSource)

Arriva, però, un monito da parte degli esperti, che hanno effettuato due ricerche in merito. La prima è stata svolta da alcuni studenti di scuole superiori, mentre l’altra arriva dal Regno unito. Quello che hanno affermato è relativo alla necessità di evitare di portare gli smartphone con sé all’interno del bagno, più che in altri luoghi.

Il motivo è chiaro e definitivo: il bagno è un luogo contaminato da batteri e germi. Questi arrivano dai bisogni che le persone effettuano dentro la tazza e dal lavaggio dei denti, dato che tali attività rilasciano in giro un numero elevato di questi elementi infettivi. Lo smartphone, di solito, è più sporco della zona in cui ci si siede su un gabinetto.