Un’estate da incubo: le difficoltà da affrontare per tutti i rincari | Sale il prezzo di qualsiasi cosa!

Come si possa pensare a un’estate in vacanza (e, quindi, a una ripartenza dei consumi) questo è un mistero. Poveri noi

Non solo la benzina, non solo i canoni televisivi, non solo gli alimenti. Aumenta il prezzo di qualsiasi cosa! Quella che ci apprestiamo a vivere potrebbe essere un’estate davvero complicata per gli italiani. Fare una vacanza o togliersi uno sfizio diventerà un lusso per pochi.

Rincari (web source) 10.6.2022 direttanews 2
Rincari (web source) 10.6.2022

Contro il caro-vita, i consumatori scendono in piazza con l’iniziativa “Pentole vuote”. La protesta in piazza S.S Apostoli a Roma. La richiesta è l’adozione di un pacchetto di misure per contrastare rincari e speculazioni per salvaguardare il potere d’acquisto delle famiglie. Una protesta che segue il documento presentato lo scorso 6 aprile al governo. Tra le sigle che denunciano il caro-vita, Adiconsum, Codacons, Assoutenti, ma anche Federconsumatori, Confconsumatori e altri.

Nello specifico, tra le rivendicazioni sul tavolo, le associazioni chiedono di liberare il prezzo dell’energia dalle speculazioni e dalla volatilità dei mercati, di non applicare l’IVA sulle accise sui carburanti e contingentarne il carico fiscale alla media europea, ma anche di prevedere un fondo di sostegno per le fasce meno abbienti per la realizzazione di interventi di riqualificazione energetica degli immobili.

In generale, la richiesta è di una consultazione preventiva delle associazioni dei consumatori e degli Utenti riconosciute per l’assunzione di provvedimenti in materia di prezzi e politica energetica. Questo perché non sembra esserci settore che non subisca (o subirà) rincari straordinari per l’estate ormai alle porte. Qualche esempio.

Rincari insostenibili

Tutto dovuto a un’inflazione che il mese scorso ha toccato livelli che non si vedevano dal 1986, assestandosi al 6,9%. Secondo i calcoli di Assoutenti, una famiglia di quattro persone quest’anno spenderà circa 2.753 euro in più. E non solo per i rincari in bolletta o quelli del carburante, ormai tristemente noti per tutti.

Rincari (web source) 10.6.2022 direttanews
Rincari (web source)

I prezzi dei traghetti, per esempio, sono cresciuti del 20%. Ma anche noleggiare un’auto, che prima era una spesa accessibile per tutti, ora può arrivare a costare 1000 euro a settimana. Per Federconsumatori, il settore dell’autonoleggio segna in media rincari del 67% sull’anno scorso

E anche i voli delle compagnie low cost arrivano a costare 200 euro. Soprattutto nelle settimane più ambite per le vacanze, spostarsi all’estero è proibitivo, anche con le compagnie che di solito garantivano prezzi accessibili. E non serve prenotare in anticipo, né scegliere orari massacranti per risparmiare.

I costi di villeggiatura subiranno aumenti del 15-20%. E mangiare al ristorante costerà circa il 5% in più rispetto all’anno scorso. Persino ombrelloni e sdraio costeranno il 10% in più rispetto all’anno scorso. Peggio ancora i pedalò, dieci euro per 30 minuti in acqua, rispetto agli 8,90 di un anno fa. Un incremento del 12%.

Come si possa pensare a un’estate in vacanza (e, quindi, a una ripartenza dei consumi) questo è un mistero. E tutto ciò arriva dopo due anni di pandemia da Covid-19, che ha fiaccato non solo la salute degli italiani, ma anche l’economia del Paese.