Aumento delle pensioni: la notizia dall’INPS che farà felici milioni di italiani

Le normative italiane non sempre sono chiare e trasparenti soprattutto quando si tratta di pensioni. Si crea confusione sui diritti dei soggetti e non solo, non c’è chiarezza sui tempi della pensione, ma anche sulle prestazioni cui il cittadino lavoratore ha diritto dopo tot anni di lavoro.

La situazione economica mondiale non attraversa un periodo felice di conseguenza tutti i paesi risentono dei numerosi aumenti sui mercati e il caro vita sta divenendo insostenibile soprattutto per alcune categorie di cittadini.

Aumento pensioni (Fonte Web)
Aumento pensioni (Fonte Web)

Nel nostro paese ci sono stati una serie di bonus erogati dallo stato per far fronte alle diverse difficoltà dei cittadini e molte persone avanzano richieste, fra queste quelle degli assegni per il nucleo familiare o per prestazioni legate alla pensione. In merito a queste ultime, lo Stato si sta organizzando prevedendo alcune manovre.

Tutti sono in attesa di un aiuto a cui sta lavorando lo Stato Italiano, si comincia a parlare di un sostegno che non va sottovalutato visto il futuro non troppo roseo che ci aspetta dopo l’ estate. La notizia di cui si vocifera è quella su aumenti degli assegni pensionistici sociali. Oltre al beneficio della quattordicesima mensilità ai pensionati, lo Stato offrirà qualcosa di più, ma chi ne avrà diritto?

Le persone che percepiscono una pensione con importo minimo attraverso il sistema misto, potranno usufruire, con questo nuovo sostegno, di una maggiorazione che può arrivare fino a 525 euro. Ci si riferisce alla cosiddetta “Integrazione al trattamento minimo“. Inoltre con l’ avanzare dell’età, il cittadino pensionato, potrà ottenere un’ ulteriore maggiorazione sull’ importo della sua pensione. Il pensionato avrà diritto a questa maggiorazione al compimento dei 70 anni. Come previsto infatti, le pensioni minime dopo i 70 anni passeranno da 525 euro a 661 euro, aumento che sicuramente non risolverà tutti i problemi ma potrà essere d’ aiuto a tanti.

Queste particolari agevolazioni saranno rivolte ad una particolare categoria di soggetti con redditi di pensione specifici, ossia coloro che hanno una pensione non superiore ai 6.816 euro annui e soggetti con un reddito di pensione cumulativa con il coniuge non superiore ai 12.901,72 euro annuali.

Inps (Fonte Web)
Inps (Fonte Web)

Inoltre in base all’ età, le maggiorazioni sono divise in tre tipologie in modo di accedervi a step in base alle fasce di età: dai 60 ai 64 anni la maggiorazione sarà di 25,83 euro; tra i 65 e i 69 anni la maggiorazione sarà di 82,64 euro. Dopo il settantesimo anno di età, il pensionato avrà diritto ad una maggiorazione di 136,44 euro.