Pressione alta, altro che sale! E’ questo il vostro più grande nemico

Si è sempre pensato che fosse il sale l’unico, o quanto meno il più grande, nemico per la nostra ipertensione. In realtà quello da cui ci dobbiamo tenere lontani e tutt’altro. In pochi sanno che è un altro l’alimento che fa alzare molto i valori della pressione.

Chi soffre di pressione alta sa quanto sia importante lo stile di vita sano e l’alimentazione. I fattori che predispongono all’ipertensione, infatti, sono molteplici. Primo fra tutti la familiarità, ma non di minore importanza anche l’età e il sovrappeso. E’ proprio per questo che dobbiamo fare attenzione alla nostra alimentazione per tenere sotto controllo i valori della pressione arteriosa.

Ipertensione arteriosa (fonte web)
Ipertensione arteriosa (fonte web)

I sintomi e i rischi dell’ipertensione arteriosa

Si parla di pressione alta quando i valori della pressione arteriosa superano i 140 su 85 mmHg. Chi soffre di pressione alta molto spesso presenta anche altri sintomi come il mal di testa, lo stordimento, le vertigini, l’epistassi, ovvero la perdita del sangue dal naso, il ronzio alle orecchie e la confusione mentale.

L’ipertensione, però, può essere anche più subdola e presentarsi come una patologia asintomatica ed è per questo che alcune volte è difficile diagnosticarla per tempo per intraprendere una terapia che riduca le conseguenze e i rischi.

Fino ad oggi, però, si è parlato dell’estrema necessità di adottare una alimentazione soprattutto povera di sale. Ma non è il sale l’unico responsabile degli innalzamenti di pressione più o meno improvvisi. Da una recente ricerca scientifica condotta dal Saint Luke’s Mid America Heart Institute del Kansas City, sarebbe lo zucchero l’alimento più dannoso per chi soffre di pressione alta.

Attenzione all’uso eccessivo di zucchero e prodotti dolciari

La ricerca pubblicata sulla prestigiosissima rivista scientifica America Journal of Cardiology, mette l’attenzione sull’uso eccessivo di zuccheri e alimenti che ne contengano una quantità eccessiva. Lo zucchero, infatti, concorre a stimolare il sistema nervoso più del dovuto provocando un aumento della frequenza cardiaca e il conseguente innalzamento della pressione sanguigna.

Lo zucchero è l'alimento più pericoloso per l'ipertensione (fonte web)
Lo zucchero è l’alimento più pericoloso per l’ipertensione (fonte web)

Ovviamente non si tratta solo dello zucchero al naturale, ma tutti quei cibi che ne contengono una quantità eccessiva. Stiamo parlando, quindi, delle bibite gassate, dei dolciumi e finanche dei dolcificanti. Ecco perché gli scienziati e i medici sono d’accordo nel consigliare una dieta equilibrata che preservi il nostro organismo dai rischi gravi che si corrono se si soffre di ipertensione.

Ovviamente se il problema è più radicato è molto importante rivolgersi ai medici di fiducia che sapranno indicare una terapia più adatta all’esigenza. Sì, comunque, all’attività fisica moderata, ma soprattutto costante, alla diminuzione del consumo di alcol e all’abolizione di alcuni dipendenze pericolose, quali il fumo.