Governo Monti battuto in commissione lavoro alla Camera: saranno ampliate le garanzie per gli esodati

Parlamento (getty images)

GOVERNO BATTUTO SU ESODATI – Brutto colpo per il governo Monti. Oggi la Commissione lavoro della Camera, in opposizione all’esecutivo, ha approvato un emendamento alla legge di stabilità che amplia le garanzie per gli esodati, quei lavoratori che in base ad accordi aziendali, conclusi secondo le vecchie regole, erano usciti in anticipo dal mondo del lavoro, ma che in seguito all’innalzamento dell’età pensionabile con la riforma Fornero non possono ancora andare in pensione, rimanendo così privi di qualunque reddito. Nei mesi scorsi, il governo era intervenuto per salvaguardare la posizione di diverse decine di migliaia di cittadini in questa difficile, per non dire drammatica, condizione. Tuttavia, il numero degli esodati è stato sempre controverso, con diversi balletti di cifre che di certo non hanno contribuito a fare chiarezza. Sembra comunque che il numero di coloro che necessitano di tutela sia più alto rispetto a quelli “salvaguardati” dal governo.

Ci ha pensato così la Commissione lavoro della Camera, che con un provvedimento votato da tutti i suoi componenti, eccetto il deputato del Pdl Giuliano Cazzola, e con il parere contrario del governo, ha votato l’ampliamento delle garanzie per questa categoria di cittadini. La commissione ha individuato la copertura finanziaria di questa misura in un contributo di solidarietà del 3% da parte dei redditi che superano i 150mila euro.

La proposta dovrà essere ora esaminata dalla commissione Bilancio della Camera.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan