“Vado a fare benzina”, la mamma li abbandona al loro destino – FOTO

(foto dal web)

Sgomento ad Hanoi, in Vietnam, dove un bambino di 6 anni e il suo fratellino di pochi mesi sono stati trovati su un marciapiede abbandonati. A fare la scoperta è stato un passante, residente nel quartiere di Thu Doc, il quale ha sentito i pianti e i lamenti e si è avvicinato. Il maggiore dei due fratelli era seduto sul marciapiede in lacrime, mentre il fratellino piccolo giaceva in una culla improvvisata realizzata con una cassa di quelle di solito utilizzate per il trasporto di birre. In base a quanto ricostruito, i piccoli sarebbero stati abbandonati dalla madre su quel marciapiede intorno alle 5 del mattino.

La donna – ha spiegato il figlioletto più grande – gli avrebbe spiegato che si sarebbe assentata per non più di qualche minuto, giusto il tempo di fare benzina, poi di lei si sarebbero perse le tracce. Ora è la polizia a cercarla: su di lei pende ovviamente una denuncia per abbandono di minore. I figli della donna invece sono stati portati in ospedale, dove i medici hanno potuto appurare che godono di buone condizioni di salute. Dopo i controlli medici, i piccoli sono stati affidati ai servizi sociali. Secondo le forze dell’ordine, i rischi per i piccoli di essere rapiti, venduti o uccisi erano elevatissimi.

Nhu Goc, un dipendente comunale, ha spiegato: “Questa mattina fuori dalla chiesa un bimbo di due mesi e suo fratello sono stati abbandonati per strada. Il bambino è stato portato all’ospedale, ma chiunque conosca informazioni sui suoi genitori è pregato di contattare il reparto”. Nguyen Thi Hong Chau, vice direttore del consiglio di amministrazione del Thu Duc Youth Village, ha ricostruito l’accaduto, spiegando di essere al lavoro “con la polizia, il comitato popolare Truong Tho Ward, il quartiere Thu Duc (HCMC) per chiarire il caso”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM