Beppe Grillo, il figlio indagato per violenza sesuale di gruppo

Le dure accuse arrivano da una modella di origine scandinave, il terribile episodio sarebbe accaduto nella villa di Beppe Grillo a Porto Cervo

Gravi accuse arrivano per Ciro Grillo, figlio del famoso comico e politico Beppe Grillo. Secondo le ultime indiscrezioni, il 19enne figlio del fondatore del MoVimento 5 Stelle, sarebbe coinvolto in un indagine contro una violenza sessuale di gruppo. A denunciare Ciro e gli amici, ci ha pensato una modella di origine scandinave. Il gruppo di amici avrebbe incontrato la modella in una discoteca in Costa Smeralda, poi sarebbe successo lo spiacevole episodio.

Il figlio di Beppe Grillo indagato con l’accuso di stupro

L’accusa è una di quelle pesanti. Secondo le voci che circolano intorno alla famiglia Grillo, sarebbe avvenuto “un rapporto sessuale di gruppo” fra la ragazza e quattro coetanei, che si erano incontrati nel locale. La ragazza ha raccontato che lo stupro sarebbe avvenuto al termine di una notte di eccessi alcolici. Ma secondo la versione dei quattro giovani, tutti figli di imprenditori, medici e professionisti della Genova bene, il rapporto sarebbe stato consenziente.

Ad interrogare i quattro giovani per ore, ci ha pensato il magistrato Laura Bassani, pubblico ministero della Procura di Tempio Pausania, titolare del fascicolo. Inoltre sono stati acquisiti tutti i cellulari dei quattro ragazzi, visto che la loro testimonianza non è lineare ed è stata diversa per tutti e quattro gli interpreti. Questo per la vittima dimostrerebbe la violenza, mentre per gli avvocati dei giovani sarebbe la prova evidente del contrario.

Secondo alcune indiscrezioni i giovani si sarebbero difesi, respingendo ogni tipo di accusa. I legali inoltre, hanno messo alla luce alcune debolezze sul racconto della giovane ragazza. Le tre principali debolezze sarebbero: il ritardo della denuncia, presentata dalla modella al suo ritorno a Milano, una decina di giorni dopo i fatti; la continuazione della vacanza per un’altra settimana e la pubblicazione di foto del viaggio sui social network, anche dopo che si sarebbe consumata la presunta violenza sessuale. Vedremo come si evolverà la faccenda.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulle notizie di Politica Italiana, CLICCA QUI !