Lapo Elkann, da vittima a carnefice: si toglie parecchi sassolini dalle scarpe

Ecco cosa ha detto il rampollo di casa Agnelli. Affermazioni che sanno di rivincita, anzi, di vendetta. Che va servita fredda…

La vendetta è un piatto che va servito freddo. Avrà sicuramente pensato questo Lapo Elkann. In passato vittima di critiche e anche di scherno rispetto ad alcune sue vicissitudini personali, adesso può prendersi la sua rivincita.

Lapo Elkann (Getty Images) 2
Lapo Elkann (Getty Images)

Il passato di Lapo

E’ un fatto notorio, infatti, che il rampollo di casa Agnelli abbia avuto, in passato, dei problemi legati all’uso di sostanze stupefacenti. Di cocaina, in particolare. Ai tempi, in particolare, destò grande scandalo la scoperta di alcune abitudini di Lapo. La famiglia Agnelli, infatti, ha sempre puntato sull’etichetta.

Lega (Getty Images)
I problemi della Lega (Getty Images)

Ma Lapo è sempre stato istrionico e vulcanico. Lo dimostra la sua attività con l’innovativo progetto di Garage Italia. Col tempo, però, Lapo ha superato i suoi problemi. E adesso Lapo è un imprenditore smart e affermato. E può prendersi la sua rivincita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lapo Elkan a cuore aperto. Il momento più buio: Ecco cosa mi ha portato alla cocaina

La polemica con Salvini

Ai tempi delle difficoltà con la droga, infatti, Lapo fu pesantemente “sfottuto” dal leader della Lega, Matteo Salvini. Da sempre contrario all’uso di sostanze stupefacente, Salvini ha criticato lo stile di vita di Lapo e alcune sue affermazioni contrarie alla Lega. “Fa dichiarazioni stupefacenti” aveva detto ironicamente il leader del Carroccio. Ovviamente ironizzando sul “vizietto” di Lapo.

Matteo Salvini (Getty Images)
Matteo Salvini (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Parla il trans Patrizia: Vi racconto le notti con Lapo

Ora, però, la Lega è invischiata nel “caso Morisi”. L’ex responsabile della comunicazione della Lega, infatti, è accusato di uso di droga e anche di cessione della stessa. Un caso molto imbarazzante sotto il profilo politico per Salvini.

Molti si chiedono come abbia fatto a non accorgersi del modus vivendi del suo più stretto collaboratore, l’ideatore della “Bestia”, la macchina propagandistica del Carroccio. Salvini è accusato anche di una “doppia morale”, essendo stato molto morbido con l’amico Morisi. A dispetto di quanto fatto in passato, soprattutto con gli immigrati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Migranti, Lapo Elkann attacca Salvini e la politica. La replica è pesante

E, allora, Lapo può prendersi la sua rivincita, che sa di vendetta: “Mi piacerebbe che oggi non accadesse a lui ed i suoi collaboratori lo stesso. L’odio genera odio. Nessuno di noi è Maestro, siamo tutti peccatori”.