Se avete ricevuto questa mail dall’Agenzia delle Entrate fate attenzione | Vi stanno truffando!

Una delle mail che stanno ricorrendo maggiormente è anche tra le più infide. Ecco come difenderci dalle truffe

Poste Italiane, Inps, Agenzia delle Entrate. Tutti stanno diramando, in queste settimane, dei comunicati e dei vademecum che mettono in guardia gli utenti su tentativi di truffa effettuati tramite mail. Il cosiddetto phishing. Concentriamoci su uno degli ultimi casi, che riguarda l’Agenzia delle Entrate.

Phishing (web source)
Phishing (web source)

Come detto, tutte queste realtà che, in un modo o nell’altro, hanno a che fare con i nostri soldi e i nostri risparmi, stanno mettendo in guardia. Per esempio, Poste Italiane ha pubblicato sul proprio sito internet poche e semplici regole per evitare spiacevoli sorprese quando si opera online con il proprio conto.

Una serie di consigli da tenere a mente, illustrati nella sezione dedicata alla sicurezza del sito. Lì alcuni video mostrano le principali tipologie di truffe portate a termine non solo sul web ma anche tramite le app per smartphone e tablet. Tecniche di acquisizione indebita di dati sensibili quali lo smishing, il phishing, il vishing messe in pratica anche attraverso finti siti di e-commerce e i social network.

Ma anche l’Inps avvisa tutti i suoi utenti che sono in corso tentativi di truffa tramite e-mail di phishing i quali, sfruttando apparenti comunicazioni da parte di un sedicente servizio cliente dell’Istituto, invitano ad inviare dati personali su un link cliccabile, allo scopo di ottenere il pagamento di una somma tramite bonifico da parte dell’Inps.

L’Istituto invita i propri utenti a diffidare di tali comunicazioni, in quanto finalizzate a sottrarre fraudolentemente dati anagrafici oppure relativi a conti correnti o a carte di credito.

La falsa mail dell’Agenzia delle Entrate

Una delle mail che stanno ricorrendo maggiormente è anche tra le più infide. Mandata, apparentemente, dalla Agenzia delle Entrate. Ma, fate attenzione, se l’avete ricevuta, qualcuno sta tentando di truffarvi. Non cliccate nulla!

L’Agenzia delle Entrate invita a prestare la massima attenzione a false e-mail in circolazione negli ultimi giorni che diffondono virus e software dannosi per il proprio pc o che contengono comunicazioni non attribuibili all’Agenzia stessa.

In particolare, nelle false e-mail, che riportano il logo “Agenzia Entrate”, si fa riferimento a incongruenze nelle liquidazioni periodiche Iva, a nuove disposizioni circa l’efficientamento energetico o a generici problemi di comunicazione con il contribuente. In tutti i casi è presente un allegato in formato .zip, oppure un file Excel con macro (.xlsm), che contengono software dannosi.

Un esempio di phishing con il logo dell'Agenzia delle Entrate (web source) 2
Un esempio di phishing con il logo dell’Agenzia delle Entrate (web source)

L’Agenzia disconosce il contenuto di questi messaggi e raccomanda di cestinarli senza aprire alcun allegato. Molto pericolosa la ricezione di email truffa, che hanno come mittente helpdeskenti@agenziariscossione.gov.it.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scoperta maxi truffa on-line | Ecco cosa si nasconde dietro promesse di facili guadagni

Anche sul sito dell’Agenzia delle Entrate, come sugli altri siti ufficiali, per maggiori informazioni, è disponibile la sezione “Focus sul phishing – Segnalazioni e approfondimenti”, che viene regolarmente aggiornata con notizie e dettagli sulle ultime truffe via e-mail, in modo da aiutare i cittadini a riconoscerle ed eliminarle immediatamente.