A Melbourne la spunta Button, le Ferrari a punti

Jenson Button, su McLaren, torna al successo nel Gran premio d’Australia. Sul podio con il campione del mondo Kubica e Massa. Quarta piazza per Alonso.

Tutti partono con pneumatici intermedi a causa della pista bagnata. Vettel rimane davanti mentre, a differenza di Massa, Alonso non scatta con decisione e si trova subito nei guai: entra in contatto con Button e Schumacher e va in testa-coda, finendo in fondo al plotone, o quasi. Va anche peggio, se vogliamo, al tedesco, che danneggia il musetto ed è costretto a rientrare i box per cambiarlo. Dietro, intanto, una pericolosa collisione tra Hulkenberg, Kobayashi e Buemi costringe i tre al ritiro e la safety-car a fare il suo ingresso in pista.
Dopo sette giri Button anticipa tutti e si ferma a montare le gomme slick, imitato da quasi tutto il resto dei colleghi alla tornata successiva. Webber resta in pista e la paga cara perché scivola fuori dalla top ten, che al dodicesimo giro è formata da Vettel, Button, Kubica, Rosberg, Massa, Webber, Hamilton, Barrichello, De la Rosa e dallo scatenato Alonso, che ha pigiato il piede sull’acceleratore per rimontare posizioni.

Al ventiseiesimo giro termina la gara di Vettel, tradito dalla sua Red Bull e costretto a finire nella sabbia e soprattutto a cedere la leadership a Jenson Button. A metà gara (29 giri su 58) il campione del mondo guida il Gran premio davanti a Kubica, Hamilton, Rosberg, Webber, Massa, Alonso e Barrichello. Schumacher è undicesimo ed è il primo a cambiare nuovamente le coperture.

Al quarantesimo giro c’è sempre in testa Button, che però si è fermato una sola volta, così come Kubica, Massa e Alonso, che seguono l’inglese ed evidentemente sono convinti che le coperture possano reggere fino all’epilogo. Quinta piazza per Hamilton, che ha già effettuato il secondo pit-stop ed è alla caccia dei battistrada. Nelle posizioni di rincalzo, intanto, Schumacher non riesce a passare il tenace Alguersari.

A dieci giri dalla conclusione è evidente che nessuno si fermerà più ai box per le gomme: prime cinque posizioni invariate, Button è sempre in fuga e Hamilton, seguito da Webber, bracca un Alonso preceduto da Massa. Kubica è comodamente secondo.

Colpo di scena a due giri dall’arrivo: Hamilton tenta la stoccata decisiva su Alonso che gli resiste da par suo, Webber cerca di approfittare della situazione e fa la frittata andando a speronare l’inglese, che però rimane in pista.

Sotto alla bandiera scacchi sventolata da John Travolta passa per primo quindi Jenson Button, alle sue spalle un ottimo Kubica, Massa, Alonso, Rosberg e Hamilton.

Ordine di Arrivo:

E’ di Jenson Button il primo posto sul podio del Gran Premio d’Australia.
Sul circuito dell’Albert Park, alla spalle dell’inglese, si sono posizionati Robert Kubica e la coppia di ferraristi formata da Felipe Massa e Fernando Alonso.
La quinta posizione è stata occupata da Nico Rosberg seguito dal pilota della McLaren Lewis Hamilton, sesto, Vitantonio Liuzzi, settimo, Rubens Barrichello, ottavo, Mark Webber, nono e decimo Michael Schumacher.
Al comando della classifica generale, a quota 37 punti, c’è lo spagnolo Fernando Alonso, seguito dal compagno di scuderia Felipe Massa con 33 punti. Jenson Button è terzo con 31 punti.