‘Space Monkey’, il nuovo cortometraggio del WWF per denunciare l’abuso del pianeta Terra

L’agenzia pubblicitaria americana Leo Burnett, in collaborazione con il regista Steve Rogers, ha realizzato per WWF un cortometraggio dal grande impatto emotivo, evidenziando il concetto portante dell’ideologia dell’associazione animalistica “It’s not a planet. It’s our home” (La terra non è un pianeta, è la nostra casa).

Il breve filmato intitolato “Space Monkey“, della durata di soli 4′ e 15”, prende spunto dalla ‘moda’ in voga negli anni ’60 di lanciare scimmie nello spazio per effettuare esperimenti: a differenza di tutti gli altri primati che avevano subito quella sorte, la scimmia protagonista del cortometraggio torna sulla Terra dopo un viaggio di oltre mezzo secolo e, sulle note del brano inedito scritto e musicato da Ben LeeSong for the Divine Mother of the Universe” , trova uno scenario ben diverso da quello che aveva lasciato alla sua partenza.

Il filmato verrà trasmesso principalmente come “pubblicità-progresso” nei cinema e come video-clip musicale in Tv.

Il cortometraggio:

Emiliano Tarquini