Finale Coppa del Mondo: l’Olanda perde la “terza” occasione per vincere il trofeo

Van Persie viene ammonito

Scendendo dalla tribuna d’onore con la Coppa del Mondo, i giocatori della Spagna hanno trovato, schierati sul campo su due file, gli avversari dell’Olanda, che hanno fatto ala al passaggio dei campioni per una passerella di strette di mano e rapidi abbracci. Un “terzo tempo” all’insegna del pieno fair play, nonostante le polemiche degli olandesi nei confronti della terna arbitrale nel finale di partita e il gioco falloso visto più volte durante il match.

parla VAN MARWIJK — C’è tanta delusione nelle parole di Bert Van Marwijk, il tecnico dell’Olanda che per la terza volta nella storia del calcio oranje è stata battuta in una finale di Coppa del Mondo. “Sono molto deluso – attacca – perché siamo arrivati a soli tre minuti dalla fine dei supplementari. Abbiamo perso perché abbiamo sbagliato nei momenti più decisivi. Siamo arrivati veramente vicinissimi al risultato ma non ce l’abbiamo fatta, forse per molto nervosismo, per le occasioni mancate che non abbiamo saputo sfruttare fino in fondo” ribadisce Van Marwijk. “Sono deluso, non posso nasconderlo. Avremmo tanto voluto essere i campioni ma abbiamo perso la finale; ma abbiamo giocato al meglio. Solo che non siamo riusciti a riprendere la partita nel momento decisivo. Abbiamo perso troppe occasioni” ripete. “Non avevamo paura, abbiamo spinto fino in fondo, eppoi tutti quegli ammoniti. Avremmo voluto arrivare ai rigori, ma bisogna considerare anche gli arbitri – si lamenta il tecnico olandese -, questo è lo sport, funziona così!”.

Gazzetta.it