Lavanda vaginale, 50 i casi di avvelenamento da ingestione in un mese

Bevono lavanda vaginale per errore, a volte finendo al pronto soccorso. I Centri antiveleni italiani, tra cui quelli di Milano e Pavia, hanno avuto circa 50 segnalazioni in appena un mese, tra meta’ dicembre 2009 e il 21 gennaio di quest’anno. Cosi’ il centro di Pavia e quello meneghino del Niguarda hanno deciso di sollevare la questione all’Agenzia italiana del farmaco, che si e’ messa subito al lavoro. A destare l’allarme il Tantum rosa, diventato farmaco da banco dopo un passato da Sop, medicinale senza obbligo di ricetta per cui non si puo’ fare pubblicita’.

Adnkronos