Juventus 2011: come si sono comportati i bianconeri sul mercato?

Andrea Pirlo - Beppe Marotta

JUVENTUS MERCATO 2011 –
Come si è comportata la Juventus nel calciomercato appena concluso? I bianconeri si sono rinforzati, anche se rimane qualche dubbio sulla solidità della difesa che non ha portato a nessun acquisto di lusso.

I bianconeri hanno iniziato presto, assicurandosi a parametro zero già da fine maggio: Andrea Pirlo, Michele Pazienza e Reto Ziegler.
Il quarto arrivo è stato un altro terzino, Stephan Lichtsteiner. Il laterale è arrivato  per 10 milioni dalla Lazio.

L’altro affondo è arrivato dall’acquisto di Mirko Vucinic, 15 milioni alla Roma. Arturo Vidal ha dato tonicità al centrocampo.

C’erano poi da sistemare alcuni problemi sulle corsie esterne, tenute in grande considerazione da Antonio Conte. Il tecnico ha preteso rinforzi e in pochi giorni, vicini alla chiusura, sono arrivato: Emanuele Giaccherini, Estigarribia e Eljero Elia.

In uscita però ci sono stati dei problemi, non si è riuscito a sistemare Fabio Grosso, Vincenzo Iaquinta e Amauri. Soprattutto in attacco c’è ora troppa sovrabbondanza. Invece sono state intelligenti le mosse che hanno visto elaborare i prestiti di Giandonato, Pasquato ed Ekdal.

Una campagna acquisti importante che però lascia dei punti interrogativi importanti. Il cruccio riguarda la difesa. L’anno passato i bianconeri presero troppi goal, a fronte di un reparto offensivo comunque ben assortito anche se devastato dagli infortuni.

Doveva arrivare un difensore centrale, per sostituire l’incerto Leonardo Bonucci. Ma il mercato propone poco di incoraggiante e sono rimasti i soliti centrali. Il più grande punto di domanda rimane Ziegler. Il terzino ex Samp non ha convinto Conte e ora vive da separato in casa. Sarà ancora De Ceglie il terzino sinistro? Basterà Lichtsteiner per sistemare una difesa incerta fino a l’anno passato?

Solo il campo può dare risposte a questi quesiti. C’è bisogno di tempo per ragionare sul mercato sia in entrata che in uscita. Certo fatto sta che la squadra è ora piena di alternative e se la difesa dovesse reggere i bianconeri potrebbero davvero puntare allo Scudetto.

VOTO CAMPAGNA ACQUISTI 7

ANALISI SINGOLI ACQUISTI :
Andrea Pirlo 8: preso a parametro zero il miglior playmaker del mondo. Certo l’età e qualche infortunio di troppo fanno stringere i denti ai tifosi bianconeri. Ma siamo convinti sia un grande colpo.
Reto Ziegler 4: il vero rebus del mercato, non piace a Conte e allora? Perchè non cederlo? Vedremo se saprà conquistarsi una maglia.
Michele Pazienza 6: operazione per abbattere i costi degli ingaggi, un buon gregario.
Stephan Lichtsteiner 7: uno dei migliori terzini del campionato, sistema il reparto in parte.
Arturo Vidal 6.5: un punto interrogativo tra Pirlo e Marchisio in un centrocampo però a due. Bisogna dargli tempo, ma le qualità ce l’ha.
Mirko Vucinic 7: il migliore del pre-campionato ha giocato ad alto livello. A Torino vuole dimostrare di non essere quello che sbaglia goal a porta vuota dell’ultimo anno in giallorosso.
Emanuele Giaccherini 6.5: buon rincalzo e ottimo gregario. Ha comunque nei piedi un buon numero di goal e di assist.
Estigarribia 7: i tifosi dicono Estigachi? Noi rispondiamo di riguardare le immagini della Coppa America scorsa. Un talento che arriva per pochi milioni, Marotta avrà fatto l’affare?
Elia 7: un acquisto coi controfiocchi perchè arrivato anche per 9 milioni. Un giovane che potrà fare benissimo a Torino.

Matteo Fantozzi