L’uso del cellulare e le onde elettromagnetiche favoriscono lo sviluppo dei tumori?

ONDE ELETTROMAGNETICHE – Molte ricerche sono state fatte sui campi elettromagnetici e in particolar modo sui cellulari, imputati di favorire lo sviluppo di tumori al cervello. Ogni nuovo studio ribalta le tesi precedenti, così si è generata molta confusione e allarmismo e il vasto numero di utilizzatori di telefonia mobile sono ancora in attesa di chiarimenti.

L’agenzia Internazionale per la ricerca sul Cancro ha dichiarato che l’uso dei telefoni cellulari è strettamente collegato alla possibilità di sviluppare patologie cancerogene, e con essi anche tutto ciò che genera onde elettromagnetiche.

Dello stesso avviso è il Prof. Kumar, collaboratore della divisione di ingegneria elettrica di Bombay. Secondo le sue conclusioni l’uso della telefonia mobile provocherebbe l’insorgere di radicali liberi, gli uomini andrebbero incontro ad impotenza, mentre nei più giovani il rischio di ammalarsi di cancro sarebbe più elevato. Sotto accusa a detta di Kumar sarebbe in primo luogo l’uso sconsiderato del cellulare nell’arco della giornata.

Di diverso parere un pool di scienziati oncologici di Copenaghan che ha monitorato 360000 utilizzatori di cellulari nell’arco di 18 anni. E’ stato preso in esame come dato lo sviluppo di carcinomi al sistema nervoso centrale. In conclusione della ricerca non è emersa nessuna anomalia tra questi e il resto della popolazione.

Ogni congegno elettrico emette onde elettromagnetiche, televisore, computer, frigorifero, ripetitori tv: sottrarsi al loro influsso è praticamente impossibile

Probabilmente la strada per arrivare ad incolparli o scagionarli definitivamente è ancora lunga, in attesa vanno applicate le semplici norme dettate dagli esperti oncologi: limitare l’uso di tali apparecchiature, non tenere cellulari a diretto contatto con il corpo e limitarsi a conversazioni brevi, usare l’auricolare, dormire lontano da campi elettromagnetici.

Marco Galluzzi

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca qui e diventa fan