Strage del Connecticut: Paul Simon canta “The sound of silence” ai funerali della maestra

Connecticut: disperazione dopo la strage (Photo by Douglas Healey/Getty Images)

C’era anche Paul Simon ai funerali di Victoria Soto, la giovane insegnante che, nella strage avvenuta in una scuola elementare di Newton nel Connecticut, si è immolata facendo da scudo con il proprio corpo riuscendo a salvare in questo modo diversi suoi alunni. L’artista, amico della famiglia Soto, durante il funerale alla Lordship Community Church di Stratford, senza alcun preavviso, ha imbracciato la chitarra e in un atmosfera rispetta del luogo ha cantato “The sound of silence”, il brano preferito dalla maestra. La canzone ha lasciato in silenzio la folla accorsa ai funerali anche dopo la fine dell’esibizione.

Intanto, vengono resi noti i risultati di un sondaggio di Cnn e Orc International che rivela una risicata maggioranza di cittadini statunitensi, il 52%, favorevole a restrizioni o addirittura al divieto assoluto di possedere armi. Si tratta di un dato in controtendenza rispetto a quello che avveniva fino a oggi negli States. il 60% degli americani si dichiara poi favorevole al divieto di essere proprietari di fucili d’assalto. Ciò è significativo, perché dimostra quanto la società americana voglia evitare che in futuro si possano ripetere eventi simili.

 

Redazione online