Sudafrica: Obama incontrerà in forma privata i famigliari di Mandela

Presidente Sudafrica Jacob Zuma e la consorte Thobeka Madiba-Zuma danno il benvenuto al Presidente Barack Obama e la First Lady Michelle Obama (Getty images)

Il presidente Usa, Barack Obama in visita ufficiale in Africa, è giunto ieri sera in Sud Africa, insieme alla moglie Michelle e le figlie Malia e Sasha.
Stando a quanto ha comunicato la Casa Bianca in una nota, il presidente non si recherà all’ospedale per rendere visita a Nelson Mandela, in “segno di rispetto” sia dell’ex presidente sudafricano che della famiglia. Ma Obama e la first Lady, sottolinea la Casa Bianca, incontreranno la famiglia di Mandela in forma privata.

Restano critiche le condizioni di Mandela ricoverato dall’8 giugno a Pretoria. L’ex moglie ha chiesto ai media di fare attenzione nel parlare della degenza di Mandela, evitando di usare il passato: “Sono cose di questo tipo che fanno sentire male i miei figli e i miei nipoti”, avrebbe dichiarato l’ex moglie all’emittente locale EyeWitnessNews.

Un fitto programma per Obama che incontrerà anche il presidente del Sudafrica, Jacob Zuma, e alcuni giovani di Soweto, il distretto di Johannesburg, luogo simbolo della lotta contro il regime dell’Apartheid nel 1976: “Il presidente parlerà dell’eredità di Nelson Mandela, un tema che occuperà molto del nostro tempo in Sudafrica”, ha riferito il consigliere aggiunto alla Sicurezza Usa, Ben Rhodes. Il presidente farà tappa domani anche a Robben Island, luogo di prigionia per ben 27 anni di Mandela.

Durante la conferenza stampa congiunta con il presidente Zuma, al termine del loro incontro, Obama ha detto che “i pensieri degli americani e di tutti i cittadini del mondo sono per Mandela“. “La lotta contro l’apartheid qui in Sudafrica, la lotta per la libertà è stato un faro nel mondo”, ha sottolineato il presidente Usa. “Il coraggio di Madiba ha condotto alla transizione verso un Paese libero e democratico, per me questo movimento è stata una grande fonte di ispirazione. È stata una fonte di ispirazione per tutto il mondo e lo è ancora”, ha detto Obama. “Le dimostrazioni di amore che abbiamo visto negli ultimi giorni per Madiba – ha continuato – dimostrano che il trionfo di Mandela e della sua nazione è una voce che si alza per i diritti per la dignità umana e questa voce va al di là di ogni barriera di classe. Questo è quanto rappresenta Mandela, questo è quanto rappresenta l’esempio sudafricano”, ha concluso Obama.

“Continuiamo a pregare per la salute” di Nelson Mandela, ha detto il presidente Zuma.

Redazione