Franceschini: porteremo l’Italia al voto nel 2015

Dario Franceschini (Getty Images)

“Useremo il 2014 per affrontare l’emergenza economica, il semestre europeo, arrivare a un sistema monocamerale, fare una nuova legge elettorale e poi portare il Paese a votare nel 2015”, queste le dichiarazioni rilasciate al Tg3 da Dario Franceschini, ministro dei Rapporti con il Parlamento del governo Letta.

La convinzione di Franceschini è che, nonostante l’uscita dalla maggioranza di Forza Italia, l’esecutivo possa proseguire nella sua marcia verso le riforme.

Diverso il parere dei sostenitori di Silvio Berlusconi che hanno chiesto ai membri della rinnovata Forza Italia di lasciare gli incarichi di sottosegretari. La delegazione guidata da Renato Brunetta che nel corso del pomeriggio è stata ricevuta da Napolitano, inoltre, hanno chiesto la destituzione di Enrico Letta da presidente del Consiglio a causa del rimpasto di maggioranza che si è verificato con la fuoriuscita dei falchi dell’ex Pdl.

Redazione online