Israele, Premio nobel chimica Schechtman: candidatura a Capo dello Stato

Dan Schechtman (Getty images)

Il premio Nobel per la chimica, Dan Schechtman, in un’intervista televisiva ha annunciato di voler presentare la propria candidatura alla carica di Capo dello Stato di Israele in vista della scadenza del mandato di Shimon Peres.

Il premio Nobel ha però sottolineato di non aver ancora chiesto il parere dei partiti politici, fondamentale per l’elezione alla quale prendono parte 120 deputati della Knesset (parlamento israeliano).
Tuttavia, Schechtman ha detto di sperare che ci siano almeno dieci deputati che sosterranno la sua candidatura e che successivamente cercherà di organizzare in proprio favore un movimento di opinione.

Tra i temi nei quali il premio Nobel intende impegnarsi: il rilancio della educazione e della tecnologia in Israele.

Come ricorda l’Ansa, Schechtman ha un ruolo di spicco al Technion, l’Istituto politecnico di Haifa e in Israele già in passato numerosi scienziati hanno ricoperto importanti cariche nello Stato: il primo Capo dello stato di Israele, Haim Weizman, era uno scienziato di fama internazionale, anche il quarto presidente, Efraim Katzir (Kalchinsky).

Tra i successori possibili di Peres ci sono molte personalità del mondo politico, scrive l’Ansa: l’ex ministro degli esteri David Levy (Likud), l’ex presidente della Knesset Reuven Rivlin (Likud), l’ex ministro della difesa Benyamin ben Eliezer (laburista) e il presidente della Agenzia Ebraica Natan (Anatoly) Sharansky.

Intanto a sostegno della candidatura di Schechtman, è stata avviata una petizione online “Dan for President” che in poche ore avrebbe già raccolto oltre 4mila firme.

Redazione