Fulmine (Getty images)

Fulmine (Getty images)

Questa prima parte di estate 2014 non ha di certo stupito per le temperature altissime, clima afoso e solleone alto sulle teste dei bagnanti di una penisola già parzialmente in vacanza. Momenti di caldo alternati a temporali e ritorno nella condizione climatica tipica dell’autunno o della bassa primavera: è stata questa la costante dei mesi di giugno e luglio fino a questo momento. Fare previsioni su che tempo farà nei prossimi giorni potrebbe quindi non essere particolarmente invitante se la tendenza, come sembra, è quella all’instabilità.

Di certo c’è che, in base alle previsioni di questi giorni, i cittadini dell’Italia centro-settentrionale dovranno tenere duro almeno fino a mercoledì per il passaggio di una perturbazione atlantica che dovrebbe portare ancora pioggia. Gli esperti credono che si tratti dell’ultima seria perturbazione dell’estate, ma intanto l’ombrello è d’obbligo per tutte le regioni settentrionali prima e per le centrali poi. Tutto questo prima che il caldo consenta anche alla metà più alta dello stivale di potersi recare per due giorni di seguito in spiaggia.

Diversa la situazione al sud, dove temporali, piogge ed abbassamenti delle temperature non dovrebbero essere di passaggio e si potrà subito tornare, dopo questo fine settimana di brutto tempo, a godere del sole.

 

Redazione online