Palazzo Chigi risponde alle idee di Boeri sulla Fornero

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi (ALBERTO PIZZOLI/Getty Images)

“Oggi c’è un problema sociale molto serio: quelle persone nella fascia di età 55-65 anni che una volta perso il lavoro si trovano progressivamente in condizioni di povertà. Si calcola che non più di uno su dieci riesce a trovare una nuova occupazione. Questo ha provocato un aumento della povertà non essendoci alcun sussidio per gli under 65. Per queste persone è ragionevole allora pensare di introdurre un reddito minimo garantito”. Questo è quanto affermato dal presidente dell’Inps, Tito Boeri, mentre spiegava il suo intento di cambiare la Legge Fornero.

Palazzo Chigi però, come era prevedibile, non ci sta. Fonti autorevoli della Repubblica sostengono che “la proposta di Boeri per una maggiore flessibilità di uscita dal lavoro non è sbagliata ma per ora non è fattibile perché mancano le coperture finanziarie”. Sicuramente questa non si può definire una dichiarazione ufficiale sugli intenti dell’esecutivo, eppure può ugualmente dare un’idea di quello che ne è il pensiero generale. Anche perché a testimonianza di ciò, c’è il fatto che il premier Matteo Renzi non si sia avvicinato nemmeno per sbaglio al tema delle pensioni.

Comunque pensiero comune rimane che la Legge Fornero sia troppo rigida. Cancellando l’istituto delle pensioni di anzianità e fissando un età per l’accesso alle pensioni sempre più alta ha provocato grossi disagi: si pensi solo al fenomeno degli esodati, al blocco del turn over nel mercato del lavoro, al fenomeno dei poveri tra i 55 e i 65 anni d’età. Queste son le ragioni sostanziali che muovono il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, e il presidente dell’Inps, Tito Boeri, a voler rivoluzionare il tutto. Ma, come abbiamo visto, Palazzo Chigi ribatte sottolinenando il problema delle coperture finanziarie. I soldi per rendere più flessibile l’uscita dal lavoro non ci sono. La realizzazione della stessa genererebbe infatti un deficit notevole nel breve periodo che si andrebbe a scontrare con i vincoli europei.

BT