Discoteca  (Photo by Denise Truscello/WireImage)

Discoteca (Photo by Denise Truscello/GETTY IMAGES)

Solo 21 giorni fa il caso di Lamberto Lucaccioni, il sedicenne umbro, morto per un’overdose durante una serata al Cocoricò di Riccione. E’ di queste ore la notizia di un ragazzo di 19 anni, Lorenzo Toma, residente a Lecce, morto in ospedale dopo una serata trascorsa in discoteca. Alle prime luci dell’alba è stato dato l’allarme quando qualcuno ha telefonato ai carabinieri segnalando la presenza di un ragazzo che si sentiva male davanti alla discoteca Guendalina a Santa Cesarea Terme, nel cuore del Salento. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti  il giovane si è sentito male dopo aver bevuto da una bottiglia in cui molto probabilmente c’era sciolto qualcosa. Lorenzo, era in compagnia della fidanzata e di alcuni amici e  dopo aver bevuto si è sentito male di colpo.  Toma forse ha avuto un arresto cardiaco. Le forze dell’ordine stanno cercando di capire la dinamica della tragedia. Appena il giovane si è sentito male, sono stati subito chiamati i soccorsi. Solo l’autopsia può far capire se la morte sia ricollegabile all’assunzione di droga o si sia trattato di un evento naturale.

LEGGI ANCHE:

“Io vittima dell’ecstasy, ma non chiudete le discoteche”

Lo strazio della mamma del pusher del Cocoricò: “E’ un mio fallimento”

MD