19enne diventa anoressica e sfiora la morte, "Volevo essere popolare a scuola" (Video)

(Youtube)

Elle Lietzow, australiana di Melbourne, ha 19 anni ed è vegana, sta cercando di condurre una vita sana coinvolgendo anche gli altri. È arrivata a questa scelta dopo anni di anoressia che la stavano portando alla morte. Tutto è iniziato ai tempi della scuola. Elle era leggermente in sovrappeso e veniva derisa da molti che la chiamavano “balena grassa”. Non potendo sopportare quella frustrazione, decise di unirsi al gruppo di nuoto della scuola e nel giro di poco riesce a perdere diversi chili. Il dimagrimento le permette di farsi nuove amicizie e di diventare molto popolare a scuola. Crede di aver trovato la formula giusta per essere bella e social. Intenzionata a concentrarsi sugli impegni scolastici e suoi nuovi amici, decide di smettere di seguire le lezioni di nuoto ma la paura di ingrassare la attanaglia. Inizia così a mangiare sempre meno.

Nel giro di 2 mesi perde 12 chili. Dopo si sottopone ad un regime ancora più severo:  due ore di esercizi al giorno e digiuno forzato. Nel giro di pochi mesi perde ben 40 chili, arrivando a pesare 35kg.

Elle entra così ne nel tunnel dell’anoressia: si vede grassa smette di toccare cibo e acqua per una settimana intera, perde così tanto peso che non riesce più ad alzarsi dal letto. Senza rendersene conto arriva a un passo dalla morte: “Il mio corpo mi stava mandando segnali di pericolo.Quello che stavo facendo mi stava uccidendo, dovevo fermarmi.Non avevo più energia, sapevo che stavo morendo”racconta. Viene  portata in ospedale d’urgenza dove i medici si chiedono come abbia fatto a essere ancora viva.I suoi reni e il fegato non funzionavano bene, i suoi capelli cadevano a ciocche. Le unghie erano blu, si sgretolavano solo a toccarle.

Dopo un ricovero in una struttura adeguata, Elle ora sta meglio e il suo pasto giornaliero include: due papaie, 4 mele, 4 kiwi e 5 banane ; 2 patate dolci con salsa di avocado a pranzo e zuppa di curry Thai e una patata a cena. Elle confessa:”Dal giorno del ricovero la mia vita è cambiata.Ora ho una vita sociale, esco con i miei amici e non mi isolo più.Con il mio stile di vita vegano cerco di essere un modello per gli altri. Se dovessi lasciare un messaggio alle persone che soffrono di anoressia l’unica cosa che mi verrebbe da dire è: nessuno può aiutarvi se non voi stessi”.

Brunella Rossi

Guarda Video