Igiene sui voli aerei: ecco dove si nascondono i batteri

Volo aereo (Peter Macdiarmid/Getty Images)
Volo aereo (Peter Macdiarmid/Getty Images)

Con tutto l’impegno che possono metterci le compagnie aeree, è quasi impossibile trovare una perfetta igiene a bordo dei voli aerei: questo il risultato di uno studio condotto dai microbiologi della “Travel Math”. La ricerca sostiene che i tavolini hanno una media di 2.155 unità per pollice quadrato, dato confermato su quattro diversi voli e che fa sembrare pochi i 265 trovati sulla maniglia dello scarico in bagno. Spiega la “Philadelphia Drexel University”, dipartimento Medicina, che i germi sono innanzitutto nei bagni.

“Con un solo bagno per ogni 50 passeggeri, si crea terreno fertilissimo per batteri tipo Escherichia coli. Suggeriamo di non toccare nulla, in bagno, con  le mani nude. Copritele di carta igienica, in mancanza di guanti”, è l’allarme dei ricercatori, che invitano soprattutto a non toccare le tasche del sedile davanti: “La gente lì dentro ci mette ogni tipo di oggetto infestato dai germi, dai pannolini ai fazzoletti usati”. Altro allarme riguarda la rivista presente in aereo: sta lì per settimane, viene cambiata una volta al mese, quando arriva il nuovo numero e chissà in quanti l’hanno toccata.

Il tg del giorno in meno di tre minuti

GM