Accoltella il suo cane in preda a un raptus: “Violenza brutale”

(Websource / archivio)

Ha preso a coltellate il suo cane senza alcun motivo, in preda a un raptus di follia e sotto l’effetto dell’alcol. L’uomo è stato fermato dai Carabinieri prima di “finire” il povero animale con le mani ancora sporche di sangue, e poi trasferito in ospedale in codice verde. Aveva appena riposto il coltello con il quale aveva aggredito il quadrupede: sette fendenti, inflitti con una violenza brutale. Per fortuna il cane è stato salvato per tempo e ora si trova ricoverato in una clinica veterinaria in condizioni gravi – ma a quanto si apprende dovrebbe cavarsela.

L’autore della folle aggressione è 55enne residente in via Molinetto di Lorenteggio a Corsico (Milano), e chi ha assistito alle scena lo descrive come “fuori di sé”. Prima di scagliarsi contro l’animale, aveva lanciato diversi oggetti dalla finestra di casa mettendo in allarme l’intero vicinato, che ha subito allertato i Carabinieri. Per l’uomo, con precedenti penali, è scattata subito una denuncia per maltrattamento su animali. Il motivo della sua furia non è stato ancora chiarito, ma l’ipotesi più plausibile è quella di “abuso di sostanze alcoliche”, da cui il suo “stato di alterazione”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS