Degrado Capitale: effusioni bollenti ai Fori Imperiali – VIDEO

(ritaglio video)

“Una coppia che fa sesso in pieno giorno a ridosso dei Fori Imperiali, l’area archeologica che il mondo ci invidia e viene ad ammirare”, a denunciarlo Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, che ha pubblicato sul proprio profilo Facebook le sconcertanti immagini, che ancora una volta lasciano allibiti. Prosegue la denuncia: “Il luogo in cui si consuma l’atto sembra essere di difficile accesso, e di conseguenza conosciuto solo ed esclusivamente da chi lo frequenta abitualmente, forse un centurione o altre figure come guide abusive che si aggirano intorno al Colosseo. E’ questo il degrado che sta vivendo Roma e il suo centro storico con la sindaca Raggi, la quasi totale certezza dell’impunità porta a comportamenti volgari, di sopraffazione o illegalità diffusi. E’ indecente assistere a scene del genere lì dove passano milioni di turisti e cittadini ogni anno. Ma nella Roma targata M5S ormai può succedere di tutto”, conclude Fabrizio Santori.

Roma non è nuova a questi episodi: poco più di un mese fa, si era verificato l’ennesimo caso tra le strade della Capitale. La denuncia parte ancora una volta dalla pagina Facebook ‘Roma fa schifo’, che dedica alla vicenda una sorta di editoriale: “A Piazza Indipendenza ci si accoppia in pieno giorno sul marciapiede”, si legge sul sito collegato alla pagina. L’episodio si è consumato mercoledì in tarda mattinata a Piazza Indipendenza, in pieno centro, accanto alla stazione Termini: su un giaciglio di rifiuti, un uomo e una donna hanno consumato un amplesso sotto gli occhi dei passanti, molti dei quali hanno deciso di immortalare con le fotocamere degli smartphone quanto stava accadendo di fronte al rischio di non essere creduti.

Nella serata di ieri, invece, sarebbero stati fermati i protagonisti del rapporto orale consumatosi in piazza San Domenico, in pieno centro storico di Napoli, lo scorso venerdì. In base ad alcune testimonianze, alcune moto della polizia di Stato e dei falchi hanno accerchiato due ragazzi, a quel punto alcuni iniziano a chiedere spiegazioni sull’accaduto e inizia a trapelare che i giovani fermati sono i protagonisti del video che prima ha iniziato a circolare tra i gruppi Whatsapp, poi qualcuno ha preso a postarlo su Youtube e nel giro di poco detto è stato così visto da centinaia di migliaia di persone.

GM