Perde il controllo ed uccide il compagno a coltellate

Websource: Archivio

Un raptus di follia ha portato una donna di cinquanta anni a prendere un coltello dalla cucina, avventarsi sul compagno e colpirlo con numerosi fendenti che ne hanno causato il decesso. E’ morto in questo modo Claudio Palladino, dirigente d’azienda del modenese, dopo una lite con la compagna.

L’accaduto si è verificato al terzo piano di un palazzo di via Mar Adriatico, dove la coppia era residente e viveva da diverso tempo. Non è ancora chiaro cosa abbia spinto la donna ad una simile reazione, ma quello che è certo è che dopo aver brutalmente aggredito il marito è rientrata in se ed ha deciso di chiamare la polizia per confessare il suo terribile omicidio.La donna, trasferitasi con Palladino qualche anno fa, era l’ex badante dei genitori di lui.

Sulla scena del crimine sono arrivati gli agenti ed il medico legale. Dopo essere stata arrestata, la compagna di Palladino è stata portata in centrale, dove gli investigatori la interrogheranno per comprendere le ragioni del suo gesto. La donna ha già spiegato agli agenti di aver ucciso il compagno intorno alle 6 di questa mattina e di avergli inferto almeno 10 coltellate, ma al momento è in stato di shock e non riesce più a parlare.

F.S.