“Si, lo ammetto…”, la prof confessa atti sessuali con ragazzino

Ashley Leigh Lewis Weber

Ancora uno scandalo in una scuola Usa, scoperto dalla polizia di Henrico, in Virginia: Ashley Leigh Lewis Weber, professoressa di 31 anni, avrebbe avuto una relazione con un suo studente di sedici anni. Il flirt, avrebbe confessato la donna, si sarebbe protratto a lungo. La docente aveva fatto in modo che il ragazzo perdesse letteralmente la testa, inviandogli di continuo sms molto espliciti. Dal contenuto, infatti, emerge che negli sms vi sarebbero dettagli ben precisi su prestazioni sessuali e pratiche erotiche. La vicenda è emersa ora in tutto il suo squallore, da quando le autorità hanno iniziato a indagare, lo scorso 12 giugno.

Ashley Leigh Lewis Weber, sposata, da otto anni docente di storia alla Freeman High School, una volta sentitasi alle strette, ha deciso di chiamare la polizia e spiegare di volersi costituire. Quindi ha chiesto e ottenuto il permesso di andare prima in ospedale per effettuare degli esami. La professore è quindi apparsa qualche giorno fa davanti alla Corte distrettuale minorile della Contea di Henrico. Per essere scarcerata in attesa dell’udienza che si svolgerà tra due mesi dovrà sborsare una cauzione di cinquemila dollari. Il portavoce delle scuole pubbliche della Contea, Andy Jenks, ha commentato la vicenda: “Abbiamo pochi dettagli sulle accuse contro Ashley Leigh Lewis Weber. Sarebbe inopportuno commentare ulteriormente. Al momento non posso dire se la professoressa tornerà a insegnare alla ripresa dell’anno scolastico”.

In queste ultime settimane, ha tenuto banco nell’opinione pubblica la vicenda di Eleanor Wilson, la 28enne insegnante di educazione fisica licenziata per essersela “spassata” con un suo alunno. In Inghilterra, e non solo, la donna è salita alla ribalta della cronaca per aver fatto sesso non protetto con il minorenne (anche) nella toilette di un aereo. Sulla vicenda era intervenuto il fratello della donna, Jethro Wilson, di Keighley. Anche il ragazzino aveva dato la propria versione dei fatti.

GM