Emergenza colera in Yemen: ”Più di un milione di casi”

Un milione entro la fine dell’anno. E’ questa l’agghiacciante cifra che poterbbe raggiungere il numero delle vittime per colera in Yemen. L’allarme l’ha lanciato in queste ore il Comitato internazionale della Croce Rossa (ICRC). Alexandre Faite, capo della delegazione del CICR in Yemen, ha dichiarato: ‘‘Fino ad oggi sono stati registrati 750.000 casi sospetti di colera, con 2.119 morti. Potremmo essere a un milione di casi entro la fine dell’anno. Si tratta della peggiore crisi sanitaria che riguarda una malattia prevedibile nell’era moderna”. Molte organizzazioni umanitarie hanno definito quella dello Yemen “la peggiore epidemia al mondo”. Da queste parti i combattimenti hanno distrutto i sistemi igienici e idrici, innescando un’epidemia di colera gravissima. A questo si aggiunge che oltre metà delle strutture sanitarie non è operativa e circa 15 milioni di persone non hanno accesso a flussi di acqua sicura.

Non è finita qua perché l’aumento della malnutrizione ha reso particolarmente vulnerabili i bambini, che sono il numero più consistente di vittime, una situazione veramente triste. L’Unicef e l’Organizzazione mondiale della sanità, hanno diverse volte lanciato più di un appello alle autorità dello Yemen affinché aumentino i loro sforzi interni per impedire che l’epidemia si diffonda ulteriormente. Sappiamo bene, infatti, che il colera, è una malattia che può essere facilmente curata, ma bisogna intervenire con trattamenti rapidi e come abbiamo avuto modo di capire, da queste parti tutto questo non è possibile.

M.O.

.