Parla il Papa: “Bisogna proteggere donne e bambini da abusi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:25

Durante il suo viaggio in Thailandia, Papa Francesco ha svolto il suo consueto discorso, affermando: “Bisogna proteggere donne e bambini da abusi”

Papa
Il Papa durante il viaggio in Thailandia: “Bisogna difendere donne e bambini da abusi”. (via Getty Images)

Papa Francesco era in viaggio in Thailandia, per incontrare proprio le autorità thailandesi. La prima cosa che ha fatto il pontefice a Bangok, è stato complimentarsi con i politici locali, per la lotta contro lo sfuttamento minorile.

E’ stato questo il centro del primo incontro tra Bergoglio ed i ministri thailandesi, avvenuto all’interno della Sala “Inner Santi Maitri” del Government House a Bangkok, in occasione della prima tappa del suo viaggio asiatico.

Poche ore prima dell’incontro, il Santo Padre, aveva parlato dell’impegno del Paese per una nazione “multiculturale e caratterizzata dalla diversità”.

Franesco ha infatti dichiarato: “La Thailandia, riconosce, già da tempo, l’importanza di costruire l’armonia e la coesistenza pacifica tra i suoi numerosi gruppi etnici. Il tutto mostrando rispetto e apprezzamento per le diverse culture, i gruppi religiosi, le filosofie e le idee.” – ha poi continuato – “come segno dell’importanza e dell’urgenza di promuovere l’amicizia e il dialogo interreligioso. Questo lavoro serve come servizio all’armonia sociale e alla costruzione di società giuste, sensibili e inclusive“.

Il Papa contro gli abusi su donne bambini

Papa Francesco, ha sfuttato l’occasione, anche per complimentarsi con i politici locali per la loro lotta contro lo sfruttamento minorile e l’abuso su donne e minori.

In merito il Pontefice ha dichiarato: “Penso a quelle donne e a quei bambini del nostro tempo che sono particolarmente feriti, violentati ed esposti ad ogni forma di sfruttamento, schiavitù, violenza e abuso“.

Poi il santo Padre, rifeerendosi ai politici locali ha affermato: “Esprimo la mia riconoscenza al governo tailandese per i suoi sforzi volti ad estirpare questo flagello. Ed anche  a tutte le persone e le organizzazioni che lavorano instancabilmente per sradicare questo male e offrire un percorso di dignità“.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulle notizie di Cronaca, CLICCA QUI !